ChiSiamo

produzione / comunicazione / promozione

 

VALORI, OBIETTIVI, VISIONI

Produciamo, promuoviamo e comunichiamo lo spettacolo dal vivo in Italia e all'estero.

Altra Scena è una realtà di produzione, distribuzione, comunicazione e promozione di alcune delle proposte più originali della scena contemporanea, che si è sviluppata dal 2015 in poi e che si ispira a pochi, ma essenziali, principi base: qualità, innovazione, trasversalità.

Partiamo dalla convinzione che il pubblico sia, ormai, un passo avanti rispetto ad alcune logiche stantie di produzione dello spettacolo dal vivo in Italia, che sia necessario superare la dicotomia teatro commerciale / teatro d'innovazione, e che sia imprescindibile, per chi produce spettacolo, la salvaguardia del teatro d'arte e il rischio culturale. Così, strutturiamo e realizziamo progetti artistici che si distinguono per la volontà di "parlare" in maniera trasversale e indifferenziata ai tipi più disparati di pubblico, tenendo fortemente presente, allo stesso tempo, la funzione culturale e formativa del teatro. La nostra visione è quella di un teatro vivo, partecipato e luogo di domande e discussione, fuori dalle logiche commerciali e spesso in controtendenza, ma anche lontano dall'innovazione fine a sé stessa e autoreferenziale. 

Ideiamo e sviluppiamo progettualità di lungo periodo e ampio respiro, di concerto con gli artisti che collaborano con noi, spesso stabilmente, avendo cura di salvaguardare la loro unicità e i loro percorsi; promuoviamo e supportiamo le eccellenze italiane, con un'importante attenzione al ruolo autorale e attoriale; collaboriamo con numerose realtà del panorama nazionale e internazionale, e con le scuole, le Accademie e le Università; creiamo network e connessioni in tutta Italia, curando la programmazione di spazi e rassegne e realizzando attività di formazione, degli artisti e del pubblico. Un'importanza non secondaria è data alla comunicazione: lavoriamo, con una struttura composita ad hoc, per fornire una visibilità capillare su stampa, canali TV e radio, web e social network a tutte le nostre produzioni e ai nostri artisti, ma anche a svariati teatri, rassegne, produzioni e artisti che ci affidano la promozione dei loro lavori.

La nostra filiera produttiva, distributiva e promozionale si sviluppa intorno a due ambiti, la prosa e la stand up comedy.

Per il teatro di prosa, il focus si sviluppa intorno alla drammaturgia contemporanea, alla sperimentazione sui classici e alla centralità della performance attoriale, spesso con progettualità non convenzionali e innovative, in quanto a protagonisti, autori, messe in scena.

Siamo, infine, la prima e più strutturata organizzazione nazionale che promuove la diffusione della stand up comedy, la satira moderna, che affronta, in maniera dissacrante, sferzante e cinica, i grandi temi dell'uomo e della contemporaneità, attraverso la produzione e circuitazione dei monologhi satirici dei più importanti comedian italiani.

 

passato, presente. futuro

Oltre 120 alzate di sipario e 20.000 poltrone riempite nel 2017. Ma non conta solo ciò che si conta.

Nella stagione 2015/16 abbiamo iniziato la nostra attività producendo in esclusiva il live tour di Giorgio Montanini con "Liberaci dal bene" in numerosi teatri italiani, e abbiamo sostenuto e co-prodotto i lavori della Trilogia del Contemporaneo di Giancarlo Nicoletti, "#salvobuonfine", "Festa della Repubblica" e "Kensington Gardens", vincitori di svariati riconoscimenti, fra cui la segnalazione "Premio Hystrio - Scritture di Scena 2016" e la selezione "Premio Dante Cappelletti". Per la stand up comedy, abbiamo prodotto Filippo Giardina col suo "Contumelie" al Teatro Vittoria di Roma e i monologhi dal vivo di Francesco De Carlo, Saverio Raimondo, Pietro Sparacino, Velia Lalli, Mauro Fratini e Daniele Fabbri. La stagione 2016/17 è quella in cui abbiamo ampliato il raggio dei progetti, delle produzioni e delle collaborazioni, e rimodulato organizzazione e competenze. Per la prosa, abbiamo progettato e realizzato, insieme a Viola Produzioni, l'innovativa e originalissima messinscena di "Aspettando Godot" di Filippo Gili, con protagonisti Giorgio Colangeli e Francesco Montanari, il tour nazionale di oltre 40 date in Italia e a Parigi di "Mumble Mumble - Confessioni di un orfano d'arte" con Emanuele Salce, e il nuovo lavoro drammaturgico-registico di Giancarlo Nicoletti "Torre Elettra" (Finalista "Premio Hystrio - Scritture di Scena 2017"). Giorgio Montanini, con il monologo “Per quello che vale…” ha toccato quasi tutte le regioni italiane e collezionato continui sold out nelle maggiori città e teatri, dal Brancaccio di Roma al Nuovo di Milano, dal Puccini di Firenze ai teatri marchigiani del circuito AMAT, fino a Bruxelles, e insieme a lui abbiamo continuato a produrre e distribuire anche gli spettacoli live dei maggiori stand up comedian italiani, dal Nord al Sud Italia. Abbiamo gestito la comunicazione, promozione e ufficio stampa per più di 20 spettacoli di prosa e di 6 teatri di Roma, ma soprattutto del tour nazionale dei musical “Jersey Boys” e “La febbre del sabato sera”, prodotti dal Teatro Nuovo di Milano, in scena anche all’Arena di Verona. Abbiamo collaborato con il canale Comedy Central di Sky per la trasmissione “Stand Up Comedy Live”, e con Alessandro Longobardi e Sala Umberto, strutturando e promuovendo insieme la programmazione artistica di prosa e stand up dello Spazio Diamante, un presidio culturale per il teatro e le arti performative al quartiere Pigneto di Roma. Abbiamo realizzato progetti di formazione fra cui il seminario “Piano sequenza Ibsen” condotto da Filippo Gili e Piergiorgio Bellocchio, e abbiamo prodotto “Circus Gran Gala” al Teatro Sistina, condotto da Andrea Delogu, devolvendo gli incassi in beneficenza alla Onlus Soccorso Clown. Nell’estate 2017, infine, abbiamo anticipato il debutto del nuovo spettacolo di Giorgio Montanini, con diciotto anteprime in giro per l’Italia.

L'attuale stagione 2017/18 ci vede ancora impegnati su più fronti. Nel settore prosa, oltre alla ripresa di tutte le produzioni 2016/17, presentiamo il tour nazionale di "Blue - il Musical completamente improvvisato” de I Bugiardini, la compagnia di attori-improvvisatori più famosa d’Italia, e del noir psicologico scritto e diretto da Daniele Falleri, “Sulle spine”, con protagonista Urbano Barberini. Il 18 Novembre debutta a Bologna, nella cornice del Teatro Il Celebrazioni, l’ultimo monologo satirico di Giorgio Montanini, “Eloquio di un perdente”, cui seguirà un tour di 50 date in numerosi spazi, fra cui alcune prestigiose new entry di grande tradizione, come il Teatro della Tosse di Genova, il Teatro Nuovo di Napoli e il Teatro Gioiello di Torino. Da questa stagione produciamo e distribuiamo lo spettacolo live di un altro notissimo stand up comedian italiano, Edoardo Ferrario, con il suo “Edoardo Ferrario Show”, che ha già debuttato in anteprima al Teatro Franco Parenti di Milano e al Vittoria di Roma. Il roster degli artisti di stand up è cresciuto, e oggi produciamo ben 14 monologhi satirici per altrettanti artisti, disegnando una geografia del meglio della nuova satira italiana. Nel settore comunicazione, siamo i partner ufficiali per la comunicazione, promozione web e ufficio stampa del Teatro Nuovo di Milano e di tutte le sue produzioni, fra cui “Spamalot”, con protagonista Elio.

 

Il futuro prossimo del 2018 ha in serbo diverse novità, fra cui due importanti e non convenzionali produzioni di prosa:

  • Persone naturali e strafottenti”, testo scandalo, provocatorio e poetico del 1973, sui temi dell'identità di genere e del pregiudizio razziale, di Giuseppe Patroni Griffi, per la regia di Giancarlo Nicoletti, con protagonisti Marisa Laurito e Giovanni Anzaldo;

  • Finale di Partita” di Samuel Beckett, con Giorgio Colangeli nel ruolo di Hamm e la regia di Filippo Gili, secondo capitolo di una progettualità più ampia del duo Colangeli/Gili e di Altra Scena, già avviata con “Aspettando Godot”.

Un altro progetto di grande rilevanza per il 2018 è la co-produzione italo-inglese di "Kensington Gardens", con debutto a Londra previsto nella primavera/estate 2018. Per la stand up, produrremo una delle ultime rivelazioni della comicità satirica, Francesco Arienzo, col suo monologo “Disagistica contemporanea”, e avvieremo il progetto Stand Up Comedy Lab, un laboratorio e osservatorio per la nuova generazione di comedian, con una rassegna omonima da Gennaio a Maggio nel quartiere di San Lorenzo a Roma.

 

ORGANIZZAZIONE & STRUTTURA

Una realtà giovane con tanti giovani: oltre il 60% dei dei nostri collaboratori, artisti e tecnici è under 35. 

Altra Scena è un'associazione no profit che opera come impresa culturale. Nata inizialmente come marchio e progetto aggregativo dell'Associazione Planet Arts (costituita nel 2014),  è divenuta in breve il fulcro delle attività dell'Associazione, tanto da inglobarla e operare nel 2017 un cambio di denominazione. Un processo iniziato già a fine 2016, con il lavoro di ristrutturazione e rimodulazione del nostro asset, sotto il profilo gestionale e organizzativo, investendo sui giovani e sulla formazione e aggiornamento dei nostri collaboratori.

Intorno ad Altra Scena e ai suoi progetti gravitano più di 100 persone, che costituiscono un'enorme risorsa per lo scambio, la progettualità, il network culturale e la rete delle collaborazioni; l'unica vera struttura che ci piace riconoscere è questa. Ma c'è anche una governance giovane, smart e con le idee chiare, e tanta bella gente che, ogni giorno, con grande passione, fa sì che la macchina funzioni. Ognuno ha messo a disposizione la propria esperienza, la propria professionalità e i propri contatti, ed è così che, in un solo triennio, siamo riusciti a realizzare così tanto, spesso senza avere il tempo di raccontarlo o di rendercene conto. E, anche se sappiamo di essere solo all'inizio, siamo felici che il nostro sogno diventi sempre più realtà.

Stralci dallo Statuto:

Art. 2 - L’Associazione si propone la diffusione dell’arte e della cultura nella sua accezione più ampia, mediante, anzitutto, la produzione diretta e autogestita, la co-produzione, la distribuzione e la promozione di spettacoli ed eventi di teatro, musica, satira, danza e arti visive, con particolare riguardo alla ricerca e diffusione di nuove proposte di drammaturgia teatrale, sia italiana che internazionale, a una lettura contemporanea dei classici, alla valorizzazione dei giovani artisti e delle eccellenze, alla diffusione della satira e della stand up comedy.

L’Associazione può, inoltre, ideare, organizzare e gestire stagioni teatrali, rassegne, eventi e spettacoli, nel quadro delle attività di sostegno e diffusione del teatro d’arte, di innovazione e comico-satirico, e intervenire a sostegno delle attività di ricerca e di sperimentazione teatrali. Collabora con l’università, le istituzioni scolastiche e le Accademie Artistiche, pubbliche e non, promuovendo specifiche iniziative teatrali, culturali, formative ed educative. L’associazione può gestire, organizzare e promuovere corsi di aggiornamento e perfezionamento di artisti e tecnici e attuare iniziative di formazione culturale ed educativa. L’Associazione modula la propria offerta verso una pluralità di utenti del territorio locale, regionale e nazionale, in forme organizzate e/o individuali, favorendo l’accesso e la partecipazione. In particolare, l’Associazione intende favorire e promuovere l’inserimento e la promozione degli artisti under 35 e la partecipazione del pubblico giovanile alle proprie attività e proposte. L’Associazione può organizzare, promuovere ed essere parte di eventi e progettualità legate alla diffusione dell’arte e della cultura, alla riflessione sulle tematiche sociali e sul mondo giovanile.

Per l’attuazione dei propri scopi, l’Associazione potrà assumere o ingaggiare artisti, tecnici, esperti o altro personale specializzato estraneo all’Associazione. Inoltre, può attuare tutte le iniziative promozionali, di marketing e merchandising, necessarie alla diffusione del proprio marchio e della propria attività.

Art. 8 - I Soci si distinguono nelle seguenti categorie: Soci Fondatori: coloro i quali hanno sottoscritto l’Atto Costitutivo o che, a giudizio unanime e insindacabile del Consiglio, hanno acquistato tale qualifica per avere promosso e sostenuto le finalità e le attività dell’Associazione, collaborando e rendendone possibile la costituzione e la successiva attività. Hanno gli stessi diritti e doveri dei Soci Ordinari;Soci Ordinari;Soci Onorari: tale qualifica viene conferita dall’Assemblea, su proposta del Consiglio Direttivo, a persone che si siano distinte per rilevanti meriti nei campi d’interesse previsti dalle finalità dell’Associazione ovvero abbiano acquisito particolari benemerenze in favore dell’Associazione. I Soci onorari possono presenziare alle Assemblee e non hanno diritto di voto

Art. 10 – Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea, il Consiglio Direttivo e il Presidente; organi eventuali sono il Comitato Artistico e il Collegio dei Revisori.

Art. 15 – Su delibera dell’Assemblea, in seguito a richiesta del Consiglio Direttivo, potrà essere istituito il Comitato Artistico, con funzione di Direzione Artistica dell’Associazione, eletto dall’Assemblea. Il Comitato è costituito da un minimo di tre membri a un massimo di cinque, anche in numero pari, e almeno due dei suoi componenti non possono essere anche membri del Consiglio Direttivo. Il Comitato Artistico coordina e attua la progettualità dell’Associazione in ottemperanza alle indicazioni dell’Assemblea dei Soci e del Consiglio Direttivo, predisponendo il programma artistico e finanziario, da sottoporre agli altri organi. Il Comitato Artistico si occupa della produzione, co - produzione, distribuzione degli spettacoli; vaglia le proposte; cura la formazione e il rapporto con gli artisti e il territorio e la redazione dei progetti per i finanziamenti e contributi; elabora la programmazione, la progettualità e il calendario annuale; delibera in merito alla selezione del personale per la realizzazione dei progetti, stabilisce la retribuzione del personale artistico e non, sulla base dei minimi sindacali di categoria. Ogni componente del Comitato Artistico può essere coadiuvato da uno o più Soci e può sottoporre le proprie proposte al Comitato Artistico che le vaglierà e le approverà armonizzando dialetticamente le diverse posizioni nello spirito delle finalità dell’Associazione. I membri del Comitato Artistico e di gestione possono dimettersi su accettazione del Presidente, ma restano in carica fino alla nomina di un sostituto eletto in Assemblea ordinaria. Qualora il loro operato non corrisponda alle finalità associative, ciascuno dei membri del Comitato Artistico può essere revocato dal Consiglio Direttivo, su mandato dell’Assemblea dei Soci, convocata in seduta straordinaria su richiesta di almeno un terzo dei Soci, con votazione a maggioranza di tre quarti. A tale seduta saranno presenti anche gli altri membri del Comitato Artistico con diritto di parola. La metodologia di lavoro del Comitato deve favorire il lavoro di gruppo e un adeguato approfondimento delle progettualità delle diverse discipline artistiche ed una dinamica relazionale con il territorio locale, regionale e nazionale. I membri del Comitato Artistico devono possedere le seguenti caratteristiche: conoscenza del territorio; consolidata esperienza nell’ambito dell’organizzazione dello spettacolo dal vivo; comprovata formazione nell’ambito dei settori di competenza. La durata in carica del Comitato Artistico sarà stabilità dall’Assemblea, contestualmente all’atto di nomina.

Art. 18 – Il rapporto di lavoro con il personale dipendente è di diritto privato. Il Consiglio Direttivo verifica l’inquadramento del personale dipendente e le relative competenze, nel rispetto della normativa prevista dal Codice Civile, dalla legislazione speciale e dai contratti collettivi di lavoro.

 

Persone, storie. percorsi

Direzione Artistica: Comitato Artistico composto da Filippo Gili (Prosa), Giorgio Montanini (Stand Up) e Giancarlo Nicoletti (Dir. Artistica Generale).

Direzione Generale: Rocchina Ceglia e Giancarlo Nicoletti.

Tour Management & Social Media: Diego Rifici

Amministrazione: Cinzia Storari

Distribuzione & Promozione: Giovanna Mangiù

Ufficio Stampa & Comunicazione: Rocchina Ceglia

Grafica: Ruggero Pane per OverallsAdv Webmaster: Lorenzo Testa                                                                                                                                                       CONTATTI >

Artisti e professionisti dello spettacolo dal vivo che collaborano con Altra Scena (in ordine alfabetico) :

Giovanni Anzaldo, Francesco Arienzo, Urbano Barberini, I Bugiardini, Francesco Capodaglio, Giorgia Caruso, Giorgio Colangeli, Annalisa Cucchiara, Francesco De Carlo, Riccardo De Filippis, Eleonora De Luca, Daniele Fabbri, Daniele Falleri, Edoardo Ferrario, Mauro Fratini, Luca Forte, Filippo Gili, Paolo Giommarelli, Michela Giraud, Mauro Kelevra, Velia Lalli, Marisa Laurito, Simone Leonardi, Federico Lima Roque, Liliana Massari, Francesco Montanari, Giorgio Montanini, Giancarlo Nicoletti, Luca Notari, Planet Arts Collettivo Teatrale, Luca Ravenna, Saverio Raimondo, Emanuele Salce, Vanessa Scalera, Pietro Sparacino.

Alcuni Teatri, Spazi e Circuiti che ospitano le nostre produzioni:

Teatro Brancaccio di Roma, Teatro Puccini di Firenze, Teatro Nuovo di Milano, Teatro Franco Parenti di Milano, AMAT - Associazione Marchigiana Attività Teatrali, Teatro Stabile dell'Umbria, Teatro Il Celebrazioni di Bologna, Teatro Palladium di Roma, Teatro della Tosse di Genova, Teatro Gioiello di Torino, ATCL - Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio, Teatro Sala Umberto di Roma, Teatro Vittoria di Roma, Teatro Erba di Torino, Teatro Nuovo di Napoli, Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, Teatro Pubblico Campano, Teatro Belli di Roma, Zò Centro Culture Contemporanee di Catania, Teatro Dehon di Bologna, Teatro dei Limoni di Foggia, Teatro Nino Manfredi, Spazio Diamante di Roma, Teatro Furio Camillo di Roma, Stabile d'Innovazione Galleria Toledo di Napoli, Teatro Brancaccino di Roma, Teatro Cometa Off di Roma, Teatro dei Limoni di Foggia, Teatro Civico Garibaldi di Torino, Teatro dell'Aquila di Fermo, Teatro Off 106 di Follonica, Teatro Cestello di Firenze.