Persona nautrali e strafottenti

con

Marisa Laurito
Guglielmo Poggi
Giancarlo Nicoletti
Livio Beshir

regia di

Giancarlo Nicoletti

Giorgio Colangeli vestirà i panni del “trasparente” professor Paolino nella rilettura registica di Giancarlo Nicoletti di uno dei classici pirandelliani, “L’uomo, la bestia e la virtù”, che proprio nel 2019 festeggia i cento anni dal debutto sulle scene, dove è stato uno dei testi più rappresentati del drammaturgo siciliano. Co-protagonista al fianco del pluripremiato attore, un vulcanico Filippo Gili interpreta il Capitano Perella; al loro fianco Valentina Perrella, pronta a calarsi nella vesti della “virtuosa” signora Perella. E ancora, Cristina Todaro, Alessandro Giova, Diego Rifici, Alessandro Solombrino e il giovane Francesco Petit-Bon, a completare il validissimo cast di una rilettura fortemente contemporanea e concreta dell’universo pirandelliano, fuori dal “pirandellismo” di maniera, nel tentativo di riportare la poetica dell’autore Premio Nobel a un universo essenziale, umano, comico e tragico al tempo stesso. E nuovamente attuale. Il debutto è previsto il 7 Febbraio al Brancaccino di Roma alle ore 20.00. Lo spettacolo resterà in scena per due settimane, da giovedì a domenica, fino al 17 Febbraio.

12 – 18 febbraio

Teatro Brancaccino

lun, mar, mer
ore 16.30

sab
ore 18.00

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.
Contenuto della fisarmonica
 

Scarica la scheda